Conférence : "Le monde élargi de Montaigne" au Palais Farnese

Jeudi 13 février 18:00-20:00

L’école française de Rome présente : "Les voyages philosophiques d’Averroès, Maïmonide, Montaigne"

Cycle de quatre conférences d’Ali Benmakhlouf (Université Paris-Est Créteil)
Rome, de février à mai 2020

I viaggi che intraprendiamo sono per la maggior parte reali. Ma accade che essi siano immaginari, vissuti come delle esperienze del pensiero o che siano puramente un viaggio di teorie. Sono tre i modi di considerare i viaggi :
1) I filosofi come Averroè, Montaigne e Maimonide hanno viaggiato realmente : il primo, da Cordoba a Marrakech ; Maimonide, dall’Andalusia a Fez e poi al Cairo ; Montaigne, da Bordeaux all’Italia. Come descrivono questi viaggi ?
2) Ci sono anche i viaggi immaginari raccontati come delle utopie o delle ‘robinsonnades’ immaginando un essere umano solo su un’isola e il modo in cui si rapporta con le altre specie (Ibn Tufayl). Fino a che punto le loro esperienze di pensiero ci riguardano ?
3) Non dimentichiamo infine i viaggi di teorie che sono consustanziali alla formazione dei filosofi in generale : l’ambientamento di Platone e di Aristotele a Cordoba (Averroè, Maimonide) ; la conoscenza degli Amerindi e quella del loro massacro da parte degli Spagnoli (Montaigne), la messa in pratica del sapere medico e dei principi logici provenienti da Bagdad per un Andaluso (Averroè, Maïmonide).

Il bacino del Mediterraneo è ricco di esperienze religiose diverse che sono anch’esse legate agli spostamenti. In che modo questi quattro filosofi (Ibn Tufayl, Averroè, Maimonide, Montaigne) si sono espressi a riguardo e in che modo le loro esperienze incontrano questi tre tipi di viaggio ?

Ali Benmakhlouf è laureato in filosofia. Attualmente è professore all’Université de Paris-Est Créteil (UPEC), presso il dipartimento di Filosofia e Membro Senior dell’Institut Universitaire de France (IUF). Il filo conduttore della sua ricerca è la logica, la storia e la filosofia della logica.

Ali Benmakhlouf è autore di Pourquoi lire les philosophes arabes (Albin Michel, 2015). Tra le sue opere recenti, citiamo anche : La conversation comme manière de vivre (Albin Michel, 2016), La force des raisons, logique et médecine (Fayard, 2018), Bioéthique et droits humains (La croisée des chemins Casablanca, 2019).

Programma delle conferenze
- Giovedì 13 febbraio 2020, ore 18.30, Ambasciata di Francia in Italia (Palazzo Farnese, Piazza Farnese 67)
Le monde élargi de Montaigne

Iscrizione obbligatoria compilando il modulo online e fino ad esaurimento posti

- Giovedì 20 febbraio 2020, ore 18.00, Fondazione Primoli (Via Zanardelli, 1)
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Un robinson andalou : la fable d’Ibn Tufayl entre hominisation et humanisation

- Mercoledì 22 aprile 2020, ore 18.30, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Sala Igea (Piazza della Enciclopedia Italiana, 4)
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Averroès : quelle transmission méditerranéenne ?

- Giovedì 7 maggio 2020, ore 18.30, Institut français - Centre Saint-Louis (Largo Toniolo, 20/22)
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Maïmonide et la culture judéo musulmane, de l’Espagne musulmane à la cour de Saladin

Le conferenze si terranno in lingua francese con traduzione simultanea in lingua italiana.

https://www.efrome.it/presse/actualite/communique-les-voyages-philosophiques-daverroes-maimonide-et-montaigne.html

L'adresse précise de ce rendez-vous n'est accessible qu'aux membres de l'association.